Navigation on La piazza Federale

Strumenti personali

Navigazione servizi

Language switch

Italiano

Content navigation

Breve panoramica dei progressi

909
La piazza davanti all’edificio del Parlamento della Confederazione Elvetica (Piazza del Parlamento) riceve l’attuale nome di «piazza Federale».

1909-1913
La piazza Federale, con la costruzione degli edifici circostanti, assume l’aspetto attuale.

dal 1945

Con il drastico aumento del traffico motorizzato la piazza Federale diventa sempre più un punto centrale della viabilità nonché un parcheggio.

1970

I cittadini di Berna con diritto di voto rifiutano la cosiddetta«soluzione H» che, tra l’altro, prevedeva una strada a quattro corsie sull’asse Bundesgasse – Kochergasse.

1980
Il consiglio municipale discute per la prima volta l’idea di una piazza Federale senza traffico, idea che però lascia infine cadere in quanto non è possibile rinunciare ai parcheggi.

1991
Nell’anno del giubileo la città di Berna e la confederazione lanciano insieme un’idea di bando nazionale per la ristrutturazione della piazza Federale. Fu scelto il progetto «Piazza come piazza» dei designer bernesi Stephan Mundwiler, Christian Stauffenegger e Ruedi Stutz.

1993

Viene sospesa la lavorazione della bozza di progetto: manca il denaro e la priorità è comunque la ristrutturazione, promossa da un’iniziativa, delle piazze vicine (Bärenplatz / Waisenhausplatz). Inoltre appare sempre irrealizzabile la rimozione dei parcheggi dalla piazza Federale.

1998
Il parlamento municipale pretende che non venga prorogata oltre la ristrutturazione della piazza Federale e che vengano iniziati finalmente i lavori.

1999 / 2000
Da parte di privati viene proposta la discussione di una nuova idea di ristrutturazione. Città e confederazione si attengono tuttavia al progetto del bando che però deve essere integrato da elementi tridimensionali.

2001

Il consiglio municipale di Berna concede un credito per l’elaborazione di un progetto edilizio sulla base della bozza del bando «Piazza come piazza».

2002
Un’iniziativa comunale prevede una votazione popolare sulla proposta di ristrutturazione dell’artista di Basilea Bettina Eichin (piazza Federale come piazza dei diritti umani); la richiesta del popolo non viene però realizzata.

2003
I parcheggi, finora ostacolo principale per la ristrutturazione della piazza Federale, possono essere spostati nell’ampliato parcheggio sotterraneo Metro. In questo modo si dà il via libera all’esecuzione del progetto di ristrutturazione. Il consiglio municipale in data 20 marzo concede il credito edilizio per la nuova piazza Federale e il 4 agosto iniziano i lavori con la prima vangata.

2004

La piazza Federale ristrutturata viene inaugurata il 31 luglio / 1° agosto.

Further informations

Footer